Torna la “Superluna”, tanti eventi per osservare il fenomeno

c_2_articolo_3041350_upiimageppLa Superluna da record spunterà nei cieli italiani nella notte tra lunedì 14 e martedì 15 novembre. Anche se solitamente non si tratta di un evento raro, almeno tre volte l’anno, questa volta sarà del tutto eccezionale: alle 21.09 la luna piena passerà proprio nel punto di distanza minima dalla Terra, a “soli” 356.511 chilometri. Si tratta della luna più luminosa degli ultimi 68 anni e che potrà essere rivista solo nel 2034.
“Il diametro apparente della Luna sarà il 14% più grande di quello di una luna piena normale”, ha spiegato Giovanna Ranotto dell’Unione Astrofili Italiana “e il 30% più luminosa del normale. Questo perché avremo la luna piena quasi perfettamente in perigeo, ossia nel punto più vicino alla Terra”.

In Italia si stanno organizzando tanti eventi per osservare la Superluna, come a Napoli dove il pubblico potrà entrare in via del tutto eccezionale all’Osservatorio Astronomico di Capodimonte. Anche sui social network sono stati organizzati delle feste per celebrare la Superluna, come quello in Australia sulla spiaggia di Bronte dove i partecipanti alla “Supermoon on the beach ” sono già 11mila.

Silvio Eugeni, presidente del Centro Nazionale Astroricercatori indipendenti spiega: “Ci saranno le condizioni ideali per foto notturne, il mio consiglio è quello di cercare monumenti archeologici. Vicino alla luna ci saranno anche le Pleiadi, le cosiddette 7 sorelle che renderanno le foto ancora piu’ belle”.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com