Ricercatori Ispra scoprono in Sicilia un raro esemplare di “pesce foglia”

Lobotes-surinamensisPesca rara nelle acque siciliane: i ricercatori dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) della sede di Palermo hanno riconosciuto un rarissimo esemplare di “Pesce foglia” (Lobotes surinamensis), un pesce che gli operatori locali non avevano mai visto, trattandosi di una specie molto rara nelle acque italiane.
L’esemplare e’ stato catturato nelle acque di Sciacca (Agrigento), e i pescatori si sono subito rivolti ai ricercatori Ispra, grazie all’ampia rete di contatti consolidata in anni di collaborazione tra il personale scientifico e gli operatori, che rendono sempre piu’ frequenti le segnalazioni di catture di esemplari non comuni.
Nell’ambito delle sue attivita’, infatti, l’Istituto ha realizzato un network e un database per il monitoraggio delle specie marine non indigene e/o rare, ed e’ di grande rilevanza in quest’ambito l’apporto fornito dagli operatori del mare. Il Lobotes surinamensis e’ caratterizzato da un corpo alto e piuttosto compresso, ricoperto di grosse scaglie; il colore e’ grigiastro quasi metallico, gli occhi sono piccoli e circolari, la coda e’ arrotondata e puo’ raggiungere un metro di lunghezza.
L’esemplare pescato a Sciacca misurava 61 centimetri di lunghezza e 29 di larghezza massima e pesava 6,4 chili. Il ritrovamento di oggi e’ un esempio di come il cittadino puo’ contribuire alla raccolta di dati e informazioni a supporto della scienza

Ccitizen science

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com