Giappone, si aggrava bilancio dell’eruzione del vulcano Ontake

C_4_articolo_2070764__ImageGallery__imageGalleryItem_4_imageI 30 escursionisti recuperati sul vulcano Ontake, nel Giappone centrale, non presentano “segnali vitali” ed i soccorritori hanno parlato di “arresto cardiaco e respiratorio“. Le autorita’ non confermano ancora ufficialmente la morte dei 30, ma le speranze che dopo 24 ore sotto la cenere qualcuno di loro possa ancora essere vivo sono ridotte al lumicino.  Le operazioni di soccorso sono ripartite in mattinata dopo il rallentamento di sabato per i timori di nuove eruzioni e per l’emissione di gas tossici.
Oltre 550 persone, tra vigili del fuoco, polizia e militari delle Forze di Autodifesa, sono impegnati in una operazione di soccorso su vasta scala e in condizioni difficili, visto che il vulcano sta proseguendo da quasi 24 ore la sua attivita’ eruttiva anche se di minore entita’ dopo l’esplosione a sorpresa iniziale e la fuoruscita di cenere e sassi.

Tgcom

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com