Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale per Lunedi 13 Novembre 2017

Precipitazioni:
– diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Romagna e settori appenninici della Toscana, con quantitativi cumulati moderati o puntualmente elevati;
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su settori pianeggianti di Friuli e Veneto, resto dell’Emilia-Romagna, Toscana centro-settentrionale, Marche settentrionali, settori costieri di Campania, Basilicata e Calabria centro-settentrionale tirrenica, con quantitativi cumulati moderati;
– isolate, anche a carattere di rovescio o breve temporale, su restanti settori del Triveneto, Toscana, Marche e Campania, e su Valle d’Aosta, Lombardia sud-orientale, Umbria, Lazio, zone appenniniche di Abruzzo e Molise, Puglia meridionale, Calabria meridionale, Sicilia e Sardegna occidentale, con quantitativi cumulati deboli.
Nevicate: da sparse a diffuse, su settori alpini di confine, resto del Triveneto, Emilia-Romagna e Toscana, con quota neve in abbassamento a 500 metri, con apporti al suolo da deboli a puntualmente moderati, e fino a 200-400 metri con apporti al suolo da moderati ad abbondanti sull’Appennino tosco-emiliano e romagnolo.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: minime in locale sensibile aumento al Centro-Sud e in sensibile diminuzione sui settori alpini, Liguria e sull’appennino emiliano-romagnolo; massime in marcata diminuzione su Emilia-Romagna e Toscana, in sensibile diminuzione al Centro-Nord e sulla Sardegna.
Venti: dai quadranti settentrionali, di burrasca forte sulla Sardegna, di burrasca sulla Liguria, di Bora sull’alto Adriatico; forti con raffiche di burrasca occidentali su Sicilia e, al mattino, sulle coste laziali; generalmente forti dai quadranti settentrionali sul resto del Nord; forti da sud-sud-ovest sulle restanti regioni meridionali e localmente su quelle del Centro, in rotazione dai quadranti settentrionali su Toscana, Umbria e Marche.
Mari: da molto agitato a grosso il Mare di Sardegna; agitati o molto agitati il Canale di Sardegna, il Tirreno centro-settentrionale, il settore ovest del Tirreno meridionale, il Mar Ligure, l’alto Adriatico, il Canale di Otranto e lo Stretto di Sicilia; molto mossi i rimanenti mari.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com